Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, acconsenti all'uso dei cookie
 

Il Sistema Intrastat è l’insieme delle procedure che garantiscono l’assolvimento di due importanti funzioni:
il controllo fiscale degli scambi intracomunitari di beni e di servizi effettuati dagli operatori nazionali con il resto della comunità europea;
le statistiche sullo scambio di beni effettuati dagli operatori nazionali con il resto della comunità europea.
A questo fine le Autorità degli Stati membri hanno adottato, in recepimento di apposite direttive comunitarie, norme volte a disciplinare gli aspetti fiscali e statistici connessi con tali operazioni.
Ai fini IVA, in via transitoria, vige la regola generale della tassazione nel Paese di destinazione per i beni e del committente per i servizi, in attesa dell’attuazione del regime definitivo mediante l’armonizzazione delle aliquote IVA. Una volta in vigore il regime definitivo, i contribuenti potranno versare l’imposta direttamente nel proprio Stato, emettendo nei confronti dei propri clienti comunitari fattura con IVA, così come già avviene all'interno dei singoli Stati. Pur tuttavia, il raggiungimento di questo obiettivo, che doveva realizzarsi nel 1997, diventa, con il progressivo allargamento dell’Unione Europea, ancora più difficile da conseguire, in quanto l’armonizzazione delle aliquote deve riguardare tutti i Paesi che costituiscono l’Unione Europea.