Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, acconsenti all'uso dei cookie
 

 

Il Ministero del Commercio turco ha recentemente apportato una modifica al regolamento doganale, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 10/12/2020.

In base a tale modifica, non sarà richiesto il certificato di origine emesso dalla Camera di Commercio per merci provenienti da paesi membri dell'UE, qualora la merce sia già accompagnata da certificato di circolazione A. TR, fatto salvo le disposizioni dell’articolo 47 della Decisione n. 1/95 dell'Unione Doganale tra la Turchia e il Consiglio di associazione dell'UE che stabilisce il rapporto tra le misure di politica commerciale.

Le nuove disposizioni entreranno in vigore il 01.01.2021 e pertanto si ritiene che, a partire da tale data, le autorità doganali turche non richiedano, all’atto dell’importazione, il certificato di origine che viene normalmente emesso dalle Camera di Commercio stabilite all’interno della Comunità Europea.