Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, acconsenti all'uso dei cookie
 

Lo Studio comunica che l’accordo di partenariato economico stipulato fra Unione Europea ed ESA è stato aggiornato come comunicazione 2020/C 176/03 riportata sulla Gazzetta Ufficiale del 26 maggio 2020. In base a quanto comunicato, in riferimento all’ambito dell’origine preferenziale, si notificano le seguenti modifiche:

 

  • Fino al 31 agosto 2020 (incluso) gli Stati dell’ESA sarà concesso un trattamento tariffario preferenziale ai prodotti originari dell’UE  su presentazione di un certificato di circolazione EUR.1, di una dichiarazione su fattura compilata da esportatori autorizzati ai sensi dell’articolo 24 da qualsiasi esportatore per qualsiasi spedizione consistente in uno o più colli contenenti prodotti originari il cui valore totale non superi Euro 6.000.
  • Dal 1° settembre 2020 gli Stati dell’ESA sarà concesso un trattamento tariffario preferenziale ai prodotti originari dell’UE esclusivamente su presentazione di dichiarazioni su fattura compilate da esportatori registrati nel sistema REX dell’UE o da qualsiasi esportatore per qualsiasi spedizione consistente in uno o più colli contenenti prodotti originari il cui valore totale non superi Euro 6.000.

 

Pertanto dal 1° di settembre 2020, per le esportazioni verso Mauritius, Seychelles, Zimbabwe e Madagascar, sarà necessario essere iscritti al sistema REX per attestare la preferenzialità della merce, qualora il valore della merce spedita risulti essere superiore ad Euro 6.000.