Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze.
Chiudendo questo banner, continuando a navigare o accedendo a un qualunque elemento del sito senza cambiare le impostazioni dei cookie, acconsenti all'uso dei cookie
 

In data 31 marzo 2020 è entrata in vigore la modifica relativa alla Decisione 1/2020 del 14 gennaio che ha previsto alcune modifiche all’accordo di libero scambio fra UE-ESA, ossia fra Unione Europea e Paesi quali Madagascar, Zimbawe, Mauritius, Comore e Seychelles. La decisione ha comportato il mutamento di alcuni dei criteri contenuti nell’accordo stesso tra cui è possibile citare:

 

- L’inserimento dell’agevolazione della separazione contabile

- La modifica del criterio del trasporto diretto, sostituito dal criterio della “non modificazione”

- Il meccanismo di prova dell’origine della merce (Esportatore Registrato)

- L’inserimento nel accordo di nuovi codici doganali

 

 

Viene dunque consigliato, ai soggetti interessati dagli scambi con Paesi compresi negli ESA, un adeguamento ai meccanismi di semplificazione.